Comitato genitori

In lavorazione...

Incarichi - vecchio

Incarichi

 

Docente Vicario Serafina Forestieri
Secondo Collaboratore Gandolfina Notararigo
Addetti alla
vigilanza
Scuola
Primaria
Plesso
Gaspare
Vazzano
Vincenzina Farinella
Gandolfina Notararigo
Plesso
Santa Maria

Marisa Ballistreri

Plesso
Don Bosco
Antonella Paternò
Docenti coordinatori di
intersezione della Scuola
dell'Infanzia Statale
Giuseppina Macaluso
Domenica Paternò

Gruppo di lavoro Invalsi Marisa Ballistreri
Vincenzina Farinella
Pierino Santo Lio
Maria Sottile
Rappresentanti sindacali Elisabetta Duca
Giulia Bruni
Rappresentante della sicurezza Bartolo Patti

Educazione Motoria Sport di classe
Scuola Primaria

M.Santa Farinella
Gestione Sito Web Marisa Ballistreri
Nicoletta Lomonaco
Laboratorio di Scienze e 
Viaggi di Istruzione
Mimma Nasello
Laboratorio linguistico Nicoletta Forestiere
Aula Informatica Rosolia Paradiso
Sussidi Educazione Fisica Mauro Patti
Laboratorio Arte Salvatrice Scancarello
Laboratorio di Musica Luciano Inguaggiato
Mensa Scuola Primaria Daniela Liberati
Maria Placenti
Giuseppina Scavuzzo
Mensa Scuola Secondaria I Grado M. Antonia Salvo
Mensa Scuola Infanzia Sarina Maria Salvo

Docenti

Docenti

 

La funzione docente si realizza attraverso il processo di insegnamento/apprendimento, volto a promuovere l'educazione e l'istruzione degli alunni. Essa si fonda sull'autonomia culturale e professionale dei docenti.

Nella nostra scuola operano 70 docenti così distribuiti:

 

Scuola Plesso Docenti
Scuola
dell'Infanzia
Statale
G. Vazzano

Bongiorno Daniela - Giglio Maria Santa - Mantegna Maria Antonia - Paternò Domenica - Vazzano Salvatrice

S. Maria

Adorno Paola - Bongiorno Daniela - Sorci Antonina - da nominare

D. Bosco

Bevacqua Maria - Blando Tiziana - Bongiorno Daniela - Brucato Calogera - Castagna GraziellaConte Rosolia - Di Gioia Angela - Macaluso Filippa Pietrina - Macaluso Giuseppina - Sottile Santina Domina 

Scuola
Primaria
G. Vazzano

Bevacqua Daniela - D'Alberti Antonino - Farina Santina - Farinella Franca -Farinella Vincenzina - Ferraro M.Rosaria - Liberati Daniela - Migliazzo Elisa - Mocciaro Gaetano - Notararigo Gandolfina - Piazza Maria Santa - Salvo Santina - Scavuzzo Carmela - Scavuzzo Giuseppina Virga - Sottile Francesca - Zaffora Antonella 

S. Maria

Ferrarelli Paolina - Nasello Sandra - Piazza Maria Santa - Placenti Maria -Restivo Santina - Salvo Santina - Sottile Salvatrice - Spitale Giuseppina -Ventimiglia Paola Maria

D. Bosco

Bracco Caterina - Capra Santina - Di Gangi M. Teresa - Dongarrà Anna - Farinella Maria Santa -  Macaluso Maria Agnese - Mocciaro Gaetano - Nasello Sandra - Orlando Concetta - Paternò Antonella - Piazza M. Santa - Polizzano Maddalena - Salvo Santina - Salvo Sara - Scavuzzo Sarina  - Spallina Maria Santa 

Scuola
Secondaria
di I Grado
 

Barberi Giuseppe - Cortimiglia Valeria - Cuscunà Rosaria - DI Pasquale Carmela - Duca Elisabetta - Forestiere Nicoletta - Forestieri Serafina - Giunta Francesca - Inguaggiato Luciano - La Placa Gaetana - Lio Pierino Santo - Lomonaco Nicoletta - Mazzola Marienza - Nasello Mimma - Palmeri Domenica - Paradiso Rosolia - Patti Mauro - Pirrone Pierina - Salvo Maria Antonietta - Seminara Giuseppina - Sottile Giuseppe - Sottile Maria - Vazzano Antonina -Virga Alfredo

Tempo scuola e quadri orari

Tempo scuola e quadri orari

 

L'Offerta Formativa dell'Istituto Comprensivo esplica  la sua   funzione attraverso:

  • l'utilizzazione delle discipline come veicolo di formazione;
  • attività interdisciplinari e trasversali;
  • l'efficiente utilizzo delle risorse umane e strutturali.

La Scuola dell'Infanzia funziona per 40 ore settimanali, da lunedì a sabato.

orologio
Tutte le sezioni Giorni Inizio Termine
Lunedì 8.30 16.30
Martedì 8.30 16.30
Mercoledì 8.30 12.30
Giovedì 8.30 16.30
Venerdì 8.30 16.30
Sabato 8.30 12.30

 

Per la Scuola Primaria sono stati attivati due tipi di moduli orari strutturati :
  • Tempo scuola 32 ore settimanali
  • Tempo scuola 40 ore settimanali

     


    Plesso "Don Bosco"

    Giorni Inizio Termine
    Modulo 32 h Lunedì 8.30 12.30
    Martedì 8.30 16.30
    Mercoledì 8.30 12.30
    Giovedì 8.30 12.30
    Venerdì 8.30 16.30
    Sabato 8.30 12.30
    Plessi "G. Vazzano" - "Don Bosco" - 
    "S.Maria"
    Modulo 40 h Lunedì 8.30 16.30
    Martedì 8.30 16.30
    Mercoledì 8.30 12.30
    Giovedì 8.30 16.30
    Venerdì 8.30 16.30
    Sabato 8.30 12.30

     

Quota oraria settimanale attribuita alle discipline curriculari:

 

Italiano 8/10
Inglese 1h classe prima
2h classe seconda
3h classi terza-quarta-quinta
Storia 2/3
Geografia 2/3
Matematica 6/8
Scienze 3
Tecnologia e informatica 1/2
Arte e immagine 1/2
Musica 1/2
Corpo, movimento e sport 1/2
Religione 2

 

Nella Scuola Secondaria di I Grado tutte le classi funzionano con un modulo orario di 38 ore organizzato secondo la nuova normativa ministeriale.

 

Scuola Secondaria di I Grado Giorni Inizio Termine
Lunedì 8.15 17.00
Martedì 8.15 13.15
Mercoledì 8.15 13.15
Giovedì 8.15 17.00
Venerdì 8.15 13.15
Sabato 8.15 13.15

 

 

Quota  oraria  settimanale  attribuita  alle   discipline  curriculari per ogni classe:

 

Italiano 7h
Storia 2h
Geografia 1h
Matematica 4h
Scienze 2h
Lingua Inglese 3h
Seconda Lingua Comunitaria (Francese) 2h
Tecnologia 2h
Arte e Immagine 2h
Musica 2h
Corpo, movimento e sport 2h
Religione 1h

Alunni

Alunni

 

Sono iscritti nell'Istituto Comprensivo i seguenti alunni:

 

 

PLESSI INFANZIA PRIMARIA

SECONDARIA
DI I GRADO

TOTALE

G. Vazzano

25 101 = 126

Santa Maria

20 42 = 62

Don Bosco

79 106 = 185

Scuola  Secondaria
I Grado

= = 155 155

Totale

124 249 155 528

 

 

scolarolibro

Indicazioni per il curricolo

Indicazioni per il curricolo

 
I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento relativi ad ogni singola classe sono i seguenti:

Tutte le attività programmate dai docenti dovranno contribuire allo sviluppo e all'acquisizione delle competenze trasversali.

Competenze Trasversali 

Competenze comunicativecomunicare

  1. Comprende messaggi verbali e non verbali di varie tipologie
  2. Sa strutturare un messaggio adeguato al contesto comunicativo utilizzando i linguaggi specifici delle discipline
  3. Comunica in maniera chiara e corretta anche mediante schemi, grafici e tabelle
  4. Sa intervenire in una comunicazione rispettando tempi, modi e opinioni diverse
  5. Sa interagire utilizzando le proprie conoscenze
  6. Sa trasmettere le proprie esperienze, i propri sentimenti e le proprie emozioni

 

Imparare ad imparare

  1. Si chiede il perché di fatti, situazioni e sa porsi domandeimparare
  2. Sa stabilire il percorso di lavoro e ricostruirne le fasi
  3. Segue un percorso di lavoro indicato
  4. Sa chiedere aiuto di fronte alle difficoltà
  5. Sa gestire i tempi del lavoro
  6. Utilizza strategie differenti
  7. Acquisisce autostima e sa valutare le sue prestazioni
  8. Sa applicare, in contesti differenti, conoscenze ed abilità acquisite

 

Portare a termine i lavorilavori2

  1. Sa strutturare adeguati livelli di attenzione
  2. Comprende la consegna ed ha chiaro il compito
  3. Sa concentrarsi nell'esecuzione di un compito
  4. E' autonomo nello svolgimento delle consegne e utilizza strumenti e modalità adeguati rispettando i tempi

 

Cittadinanza

  1. Sa interagire con il gruppo, riconoscendo ed accettando punti di vista diversi dal proprio per un confronto costruttivocittadinanza
  2. Comprende la necessità delle regole di convivenza e le rispetta
  3. Sa lavorare in collaborazione per un obiettivo comune, assumendosi compiti, incarichi e responsabilità
  4. Accetta la diversità riconoscendone il valore
  5. Rispetta il bene comune
  6. Impara a riconoscere ed a rispettare i valori sanciti dalla Costituzione della Repubblica Italiana

Individuare e risolvere problemidomande

  1. Sa individuare situazioni problematiche analizzandone gli aspetti e gli elementi nodali
  2. Sa individuare, rappresentare e mettere in relazione i dati utilizzando termini, simboli e strumenti specifici
  3. Sa formulare ipotesi e applica procedimenti operativi per la soluzione di problemi
  4. Verifica le ipotesi e se riconosciute false le riformula

La scelta dei relativi criteri e delle modalità di valutazione delle suindicate competenze sarà oggetto di lavoro nel corrente anno scolastico.

Centro sportivo scolastico

PRESENTAZIONE PROGETTO

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO
I.C. "F. P. POLIZZANO"

GANGI

Così come suggerito dalle "Linee guida per le attività di educazione fisica, motoria e sportiva nelle scuole secondarie di primo e secondo grado", è stato istituito presso il nostro Istituto il Centro Sportivo Scolastico "F. P. Polizzano" (condizione necessaria per poter accedere ai fondi per l'avviamento alla pratica sportiva).
Lo scopo del C.S.S. è di aiutare i ragazzi ad affrontare situazioni che ne favoriscano la crescita psicologica, emotiva, sociale e fisica. Infatti compito dello sport scolastico è di sviluppare una cultura sportiva, aumentare il senso civico, favorire la socializzazione e l'integrazione consentendo a tutti gli alunni, anche ai meno dotati, di trovare il proprio ruolo anche come giudice o arbitro.
Il C.S.S. ha la durata di anni 3 (tre).
Il Dirigente Scolastico ha nominato coordinatore del C.S.S. il prof. Mauro Patti.
Sono organi del C.S.S. il Collegio dei Docenti e il Consiglio d'Istituto che ne hanno deliberato l'istituzione rispettivamente il 03/09/2010 con delibera n. 20 e il 23/09/2010 con delibera n. 54.
Segue regolamento.

 REGOLAMENTO

Art. 1 - Principi e finalità

  • La scuola promuove la partecipazione degli alunni alla pratica delle attività sportive quale mezzo di sviluppo e formazione della persona.
  • E' disponibile a facilitare la costituzione di reti di scuole, onde agevolare la sinergia con il territorio.

Art. 2 - Programmazione

  • La programmazione dovrà favorire la massima diffusione dello sport partecipando alle manifestazioni sportive studentesche (Giochi Sportivi Studenteschi, Memorial Piero Brucato, Giornata dello Sport), sostenendo nelle fasi d'Istituto, la partecipazione degli alunni meno dotati anche con funzioni di giuria o arbitraggio.
  • Gli obiettivi e le finalità della programmazione delle attività sportive faranno parte integrante del Piano dell'Offerta Formativa.

Art. 3 - Strutture

  • Le strutture utilizzate saranno la palestra della scuola secondaria di 1° grado e il campo di calcio a cinque ad essa adiacente; occasionalmente, dietro autorizzazione degli organi competenti, potranno essere utilizzate altre strutture presenti all'interno del Comune.

Art. 4 - Attività

  • Le attività previste sono: corsa campestre maschile e femminile, pallavolo maschile e femminile, calcio maschile, calcio a cinque maschile.
  • Tutte le attività saranno registrate e documentate per verificare la partecipazione degli alunni.

Art. 5 - Tempi

  • I tempi di realizzazione delle attività sono previsti dal 06/10/2010 fino alla fine dell'anno scolastico.
  • Le attività si svolgeranno in orario extracurriculare, in genere tutti i lunedì e i giovedì, compatibilmente con gli impegni istituzionali dell'insegnante.

Art. 6 - Norme comportamentali e procedurali

  • Durante le attività sportive gli alunni dovranno indossare scarpe e abbigliamento adeguato, evitando di indossare braccialetti, orecchini, anelli, collane, orologi ed oggetti che possono diventare pericoli per la propria e l'altrui incolumità.
  • Gli alunni che parteciperanno alle fasi distrettuale e provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi dovranno munirsi di certificato medico attestante l'idoneità alla pratica dell'attività sportiva non agonistica.

Art. 7 - Relazione finale

  • Al termine dell'anno scolastico il coordinatore relazionerà al Dirigente Scolastico sulle attività svolte in ogni singola disciplina.

 

Ampliamento dell'Offerta Formativa

Ampliamento dell'Offerta Formativa

 
La scuola integra la sua Offerta Formativa con progetti sottoposti all'approvazione  del Collegio,   la cui  realizzazione dovrà essere concordata  prevedendo,   fin  dall'inizio  dell'anno  scolastico,  un calendario,  soprattutto  per  le  attività  che  coinvolgono  la  quasi totalità   degli   alunni,  in  modo  da  evitarne  la  coincidenza  o  la eccessiva concentrazione in uno stesso periodo.

Tutte le classi e sezioni dell'I.C. potranno prendere parte ai viaggi di istruzione e alle visite guidate programmate dai vari consigli
I Progetti si potranno svolgere in orario curriculare o  extracurriculare e  dovranno rispondere  ai  problemi,   alle  aspettative  e   alle   potenzialità  del territorio, ai principi e alle finalità propri della nostra Scuola. Dall'incontro tra membri diversi della istituzione scolastica con i portatori di interessi sono usciti fuori i temi che i docenti nel collegio d'inizio anno, si sono assunti il compito di sviluppare in un maxiprogetto che culminerà, a fine anno scolastico, nelle attività della settimana della cultura, durante la quale tutti i prodotti verranno mostrati in modo variegato alla cittadinanza.
Il tema di quest'anno è "la macchina del tempo".

E' stato istituito presso il nostro Istituto il Centro Sportivo Scolastico "F.P. Polizzano".
Nel corrente anno scolastico, in collaborazione con l'Ente Locale, sarà attivato un progetto, a cura di un esperto esterno, volto ad individuare i casi di D.S.A., predisponendo gli eventuali interventi di recupero.

Le attività, i progetti curriculari ed extracurriculari  sono elencati rispettivamente nelle pagina "Attività curricolari" e "Progetti" del sito.

Continuità

Continuità

L'istituzione scolastica riconosce l'unitarietà del percorso formativo che deve tendere allo sviluppo armonico dell'alunno e alla costruzione della sua identità.
La "continuità" del processo educativo, pertanto, consiste nel considerare il percorso formativo secondo una logica di sviluppo coerente, che valorizzi le competenze già acquisite dall'alunno e riconosca la specificità educativa dell'azione di ciascun ordine di scuola.
Pertanto, la continuità orizzontale e verticale viene garantita da:

  • incontri periodici con i portatori di interesse
  • raccordo con il comitato dei genitori
  • comunicazione dei dati e delle informazioni sull'alunno, acquisiti anche in collaborazione con le famiglie
  • incontri tra i docenti delle classi ponte
  • scelte coerenti e condivise, tra i docenti, di percorsi, strategie, metodologie, linguaggi e criteri di valutazione
  • attività svolte dagli alunni.

A tal fine la scuola ha istituito in questo settore una funzione strumentale che, in linea con il Curricolo verticale d’Istituto raccoglie e tabula i dati sulla valutazione comparata  tra le classi quinte della scuola primaria e le classi prime della scuola secondaria di I grado. 
Tale iniziativa ha l’obiettivo precipuo di indurre i docenti a prendere coscienza dell’importanza dell’autovalutazione per assicurare agli alunni un percorso formativo quanto più omogeneo ed organico nei tre ordini di scuola. 

Rappresentazione delle principali caratteristiche strutturali

Rappresentazione delle principali caratteristiche strutturali


Gli   uffici, siti nei  locali  della   Scuola Secondaria di I grado, sono costituiti da:

  • un ufficio di Presidenza del Dirigente Scolastico;
  • un ufficio del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi;
  • due locali di Segreteria;
  • un ufficio del Vice-Dirigente e dello Staff dei Collaboratori con annessa biblioteca degli alunni.  

Il plesso "G.Vazzano" è dotato di una palestra coperta e di un cortile adiacente, un'aula multimediale, un archivio e una biblioteca adibita anche a sala riunioni, una cucina e sale mensa.

Il plesso “Don Bosco”  è dotato di una palestra coperta, di un'aula multimediale, una sala riunioni ed una sala mensa.

Il plesso “S. Maria” è dotato di una cucina e sala mensa e non presenta spazi adatti alle nuove esigenze della scuola .

La Scuola Media dispone di due aule multimediali, di una sala professori, di una biblioteca, di un’ampia palestra, ubicata all’esterno dell’edificio, di un’aula magna dotata di video-registratore, video proiettore, schermo gigante e utilizzata, pertanto, anche come sala proiezione. E’ anche dotata di una cucina con annessa sala mensa.

In tutti i plessi gli arredi sono stati da poco parzialmente rinnovati; gli edifici presentano delle barriere architettoniche e sono privi di ascensore e montacarichi. 

SICUREZZA: Tutti gli edifici sono adeguati alle normative antincendio e antinfortunistiche ed è stato predisposto un piano di evacuazione; nel corso dell’anno saranno effettuate le relative prove.

Riguardo alla sicurezza delle strutture scolastiche in senso più lato, nel mese di luglio 2004, tecnici incaricati dal Comune hanno svolto alcune prove di carico su tutti gli edifici scolastici per verificarne la staticità, prove che hanno dato esiti positivi.

La scuola è in possesso di un D.V.R., aggiornato secondo le ultime disposizioni di legge, che prevede la valutazione dei rischi per ogni singolo locale scolastico e per ogni figura professionale che vi opera. 

 

Percorso